L’Abbazia di San Quirico e Giulitta sarà la prossima sede della Residenza Internazionale del Cinema
Giugno 7, 2018
L’Istituto Italo Latino Americano ospita la presentazione del progetto Castello Errante
Giugno 27, 2018
Mostra tutto

L’unione di comuni e il sistema bibliotecario della bassa sabina patrocina la seconda edizione di castello errante

L’Unione di Comuni della Bassa Sabina con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura, nell’ambito del progetto L.R. N.26/2009 ANNUALITÀ 2016- BIBLIOTECHE E MUSEI IN DIGITALE, sostiene l’iniziativa “CASTELLO ERRANTE”, la prima Residenza Internazionale del Cinema che si svolgerà dal 1 al 31 luglio nell’incantevole Abbazia dei Santi Quirico e Giulitta, a Micigliano, in provincia di Rieti.

È un’iniziativa ideata da Adele Dell’Erario e organizzata dalla Occhi di Giove srl con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), della Regione Lazio, dell’Unione di Comuni e del Sistema Bibliotecario della Bassa Sabina e del Comune di Cottanello, in collaborazione con l’Istituto Italo Latino Americano-IILA, le Ambasciate dell’Argentina, del Cile, della Costa Rica, di Cuba, del Guatemala, del Nicaragua, del Perù e dell’Uruguay, e la Roma Lazio Film Commission.

Il progetto promuove le diversità culturali e i nuovi linguaggi espressivi attraverso la prima Residenza Cinematografica Internazionale che ogni anno si svolge in un borgo della Regione Lazio che si distingue per le sue bellezze artistiche e paesaggistiche. Nell’arco di un mese viene realizzato un cortometraggio a opera di una troupe internazionale formata da studenti provenienti dalle più importanti Scuole di Cinematografia italiane e dell’America Latina. Per l’occasione i territori che hanno aderito all’iniziativa si trasformano in set cinematografici, permettendo alla comunità del posto di partecipare a un confronto attivo tra culture differenti.

L’intero mese di Residenza è caratterizzato inoltre da rassegne cinematografiche, realizzate in collaborazione con le Ambasciate; convegni e MasterClass in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, l’Accademia di Cinema e Televisione Griffith e la Roma Lazio Filmcommission; workshop con le scuole secondarie del territorio.

Numerose sono le gite e le escursioni nel territorio sabino alla scoperta della storia, dei sapori e dell’artigianato locale, organizzate con la collaborazione del Club Alpino Italiano-CAI del Comune di Antrodoco e dell’Agenzia Regionale del Turismo del Lazio.

Ispirandosi alla frase di Ludwig FeuerbachNoi siamo quello che mangiamo”, il tema della Residenza del 2018 è il cibo. A tal proposito importanti appuntamenti sono i Fuori Menù dedicati alle degustazioni dei prodotti locali del reatino e del Latino America, in collaborazione con la Chef School “La Corte” di Elia Grillotti e l’Istituto Alberghiero di Amatrice.

Il cortometraggio realizzato dai ragazzi nel corso della Residenza, con la collaborazione di Cameraworks Srl, parteciperà – grazie al lavoro congiunto dell’organizzazione e delle Ambasciate dei Paesi che hanno aderito all’iniziativa – a festival nazionali e internazionali, veicolando così il patrimonio della Regione Lazio anche oltre Oceano.

Una bella iniziativa che coinvolge giovani di tante nazionalità e che permetterà al nostro territorio di mettere in risalto ancora una volta le sue bellezze e la sua straordinaria capacità di accoglienza e di confronto interculturale”, dichiara l’Assessore alla Cultura dott. Ilario di Loreto. “Invito gli appassionati di cinema, gli studenti e tutti i ragazzi e le ragazze a supportarla e a partecipare alle attività che Castello Errante organizzerà in modo itinerante nei nostri borghi”.