Terminati i lavori di post-produzione di “Cena di notte”, il cortometraggio realizzato durante la Residenza 2018

Cena di notte” è il cortometraggio prodotto dalla Occhi di Giove e realizzato nel corso della seconda edizione di Castello Errante, nelle suggestive location sabine di Antrodoco e Cittaducale.

Conclusi i lavori di post produzione, il cortometraggio ha attualmente iniziato il suo viaggio in tutti i festival nazionali e internazionali, veicolando il patrimonio della Regione Lazio anche oltreoceano e rispondendo al meglio alla natura internazionale dell’iniziativa.

È quindi online il trailer ufficiale, visibile sul sito di Castello Errante e sul canale Youtube dedicato.

Scritto dallo studente Joel Sánchez Sandino, il corto ha come focus il cibo, inteso come strumento di misurazione e valutazione delle relazioni sociali. Il cibo come piacere, come fattore di aggregazione e socialità, e infine il cibo come necessità.

Una coppia di innamorati si incontra a cena ogni sera. L’isolamento e il disgusto diventano gli ingredienti principali di ogni menù. I piatti cucinati, il lento segnale di una decadenza inevitabile. A cambiare il loro desiderio basta il tempo che serve a preparare una cena. Per poi giungere a un estenuante e ‘frenetico’ dessert.

Diretto dal cileno César González Álvarez, è interpretato dall’attore peruviano Juan Gerardo Muñoz nel ruolo di Lucas e dalla costaricana Catalina Solís Mata nel ruolo di Ana.

Il cortometraggio è il risultato del lavoro di una troupe internazionale costituita da 16 studenti provenienti dalle più importanti Scuole di Cinematografia dell’Italia e di otto Paesi dell’America Latina che nel mese di luglio hanno partecipato alla Residenza Internazionale.

Il progetto, sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (MIBAC), dalla Regione Lazio, dall’Unione di Comuni della Bassa Sabina e dal Comune di Cottanello (Rieti), conta le importanti collaborazioni dell’Istituto Italo Latino Americano-IILA, del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, della Roma Lazio Film Commission, delle Ambasciate dell’Argentina, del Cile, della Costa Rica, di Cuba, del Guatemala, del Nicaragua, del Perù e dell’Uruguay, dell’Accademia di Cinema e Televisione Griffith, nonché di Cameraworks, partner tecnico ufficiale del progetto.